Il Baumann che conosco

Ci sono due tipi di scienziati, questo vale per tutte le aree umanistiche del pensiero, quindi fate attenzione.

Esiste lo scienziato che fa ricerca empirica, che tenta di dimostrare una tesi, mostra numeri e tabelle. Di solito ha un team di giovani ricercatori al suo fianco che lo assistono ogni momento, fino alla pubblicazione dell’articolo.

E poi esiste lo scienziato che NON fa ricerca. Puro ragionamento, induzione e deduzione. Di solito è un lupo solitario, non deve dimostrare niente. La teoria è lì, alla portata del mondo, se vuoi confermarla o confutarla spetta a te.

Questa distinzione vale per tutte le scienze umanistiche, vale per l’economia, l’antropologia, la sociologia. Zygmunt Baumann era del secondo tipo.

Un altro insegnamento che mi fu dato anni fa, quando studiavo sociologia all’università, e mi dilettavo a giocare a fare l’assistente del professore (schiavetto anche io), è che il grande pensatore, di solito, non ha 100 idee. Ne ha solo una. Di solito ad inizio carriera, a 30 anni. E tutta la carriera che segue è destinata a confermare la prima teoria, tutto dipende da quella. Un pò come Moravia, che scrisse come prima opera il suo più grande capolavoro, gli Indifferenti. Tutte le opere seguenti dovevano fare il confronto con la prima.
Nei miei studi ovviamente mi trovai davanti “La modernità liquida” di Baumann. Letto e divorato in due giorni. Poi andai a prendere Amore liquido e altri. Alcuni utili per la tesi, altri semplici letture. Baumann aveva avuto una grande intuizione. Tutto il resto era una rielaborazione. Fino a 91 anni, era citato per la sua prima opera.

Ovviamente in questi giorni arriveranno post e aforismi di chi non ha mai letto nulla di lui, limitandosi a citarlo oggi per dimenticarlo domani. A dimostrazione del suo pensiero, niente di solido, strutturato e duraturo. Al limite due meme

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

AMERICA ON COFFEE

Americans' daily coffee ritual.....A communal enjoin!

'mypersonalspoonriverblog®

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

FUC

Future Under Construction

Lavoro Esaurito

Cronache dai più assurdi colloqui di lavoro

Il suono della parola

blog dedicato a Guido Mazzolini

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Bellezza & Benessere

La Sareètt in The Wonderland

opinionevent

L'evento con l'opinione intorno.

Chiara Monique

Official Blog

30 anni disoccupata

un blog per condividere sfighe e dolori di una trentenne disperata

La divina carriera

Consigli per la tua vita professionale

Topgonzo's Blog

Antologia di topogonzo (e nugae varie)

Il colibrì

L'Economia e la Politica alla portata di tutti

Bad Work

Come sopravvivere ai lavori di merda

agores_sblog

le parole cadono come foglie

Il lavoro quando non c'è lavoro

Cercare il Sacro Graal in confronto sarebbe una passeggiata.

Doduck

Lo stagismo è il primo passo per la conquista del mondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: