[Guide] Focus

Non mi riferisco al giornale di “divulgazione scientifica”.

Oggi voglio parlarvi dell’argomento che ha attirato la mia attenzione negli ultimi giorni:
la concentrazione.

Quello che pensi non possa essere un problema, o qualcosa che possa essere degno di attenzione può sollevare, una volta che ci fai caso, alcuni dubbi o riflessioni interessanti.

Inizio a cercare, all’interno dei miei canali Youtube di self-empowerment, la parola “focus”.E mi ritrovo immerso in una serie di video, recensioni, conferenze, consigli, strumenti, esercizi. Un nuovo mondo. Riassumo i punti di maggiore interesse:

1.Tutti concordano su una cosa, ed è qualcosa che davo per scontato, diciamo un dogma dei giorni nostri: il multitasking. Iniziamo con l’eliminazione dalle nostre menti il concetto di multitasking. Per anni avevo sentito il contrario. “Bisogna essere multitasking”. Invece no.

2.I tempi. La soglia di attenzione media, ossia l’arco di tempo nel quale riusciamo a concentrarci al 100% verso una sola attività è di 20-40 minuti. Quindi le attività quotidiane, all’interno di una giornata lavorativa-tipo, devono essere divise in blocchi di mezz’ora. Questo vale per il lavoro, per una discussione pubblica (le Ted conference durano meno di mezz’ora, con una media di 20 minuti), o per i programmi televisivi. Le serie Tv infatti durano 20 minuti circa, o 50 (con lo stacco pubblicitario)

3.La programmazione. Per massimizzare l’attenzione è opportuno programmare le attività. Con una griglia di importanza, scandita per ore.

4.Le distrazioni. Ovviamente le distrazioni sono nemiche dell’attenzione, ça va sans dire. Un consiglio utile per eliminarle è il distraction note. Avete presente il bloc notes che avete accanto il telefono? Quello con gli scarabocchi? Più o meno. Tenete accanto al pc un bloc notes. Se mentre state lavorando, mentre telefonate ad un cliente, mentre inviate una mail, arriva un pensiero, scrivetelo lì. E lì deve restare, fino alla fine del blocco di 30 minuti. Ad esempio telefonate ad un cliente, e vi viene in mente che dovete controllare la mail, o le notifiche, o dovete aggiustare quell’articolo, o dovete pranzare con tizio, o dovete fare gli auguri a caio. Scrivetelo, e dimenticatelo.

5. Il cervello umano. Una cosa mi è rimasta particolarmente impressa nella mente, e la scrivo per non dimenticarla. “Il cervello umano è fatto per creare idee, non per tenerle”. Se vi viene in mente un’idea, o qualcosa che potreste fare il giorno dopo, scrivetela, annotatela.

Vuoi saperne di più?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...