[Black Friday] ovvero perchè Amazon domina il mondo

Non potevo non scrivere nulla sul Black Friday.
Ogni pubblicità, ADV online, billboard, speaker radio, anche su Spotify. Ovunque si annunciavano questi meravigliosi sconti.
A differenza di quanto accade nell’entroterra statunitense nessuno è rimasto ferito, nessuna rissa per l’ultimo tv, per l’ultima playstation. File ordinate, composte.

Tutti hanno completato con calma i propri acquisti.
Online.

Dal principio.
Avevo bisogno di un nuovo portatile per lavoro, quello che ho al momento non ne può più.
Avendo delle precise richieste in termini tecnici, mi informo online, ovviamente.
Approfittando degli sconti del Black Friday mi fiondo in tutti i negozi di informatica in città, guardo i portatili, leggo i prezzi, confronto le specifiche.
Negozio n.1 : nessun commesso ad aiutarmi, prezzi confusi, nessuna indicazione tecnica.
Negozio n.2 : come sopra
Negozio n.3 : scarsissima offerta, due Apple da 2000€
Negozio n.4 : un commesso molto confuso, alla mia seconda domanda (la RAM è espandibile) mi risponde in maniera vaga.

Negozio n.5 (l’ultima speranza): molta offerta, prezzi confusi. Il commesso mi dice che per il mio budget (450€) non esiste nulla. Poi vedo due laptop, uno da 380€ e uno da 460€. Quello da 460 aveva più o meno quello che chiedevo. “Lo prendo“. Mi rilascia un foglietto con il quale andare alla cassa. La fila era simile a quella per i biglietti di un concerto di Gigi d’Alessio a Napoli, interminabile e caotica. A metà fila faccio quello che fanno in tanti per ammazzare il tempo: guardo il cellulare. E cosa guardo? Amazon e Ebay.
Vedo lo stesso laptop a 410€.
E tanti altri.
Vado a casa.

Cosa è successo? 

Il negozio ha perso un cliente, Amazon ne ha confermato un altro.

Nonostante le proteste dei lavoratori del colosso americano, sottopagati e sommersi di lavoro , gli acquisti online sono sempre maggiori. Molti parlano di un futuro collasso del sistema di vendita al dettaglio, della fine della grande distribuzione. E’ vero? Si.

Ma alla catastrofe c’è rimedio, credetemi.

I grandi negozi possono far fronte al nemico americano, hanno armi a loro disposizione, ma non vogliono usarle. Quali?

  1. Il contatto diretto. Se faccio una richiesta per un prodotto, il commesso deve “vendermi” quello di cui ho bisogno. Come? Il cliente deve innamorarsi del laptop (nel mio esempio). Mostramelo, fammi vedere come funziona, dimmi che per quello che devo fare io è l’ideale (chiedimi quali programmi uso, cosa ho al momento, suggerisci modifiche, illustrami come funziona la garanzia ecc). Fammi toccare il pc, fammi innamorare del colore, della superficie lucida ecc. Su amazon non posso.
  2. Vendi “a freddo”. Molti acquisti sono impulsivi, lo so io e lo sapete voi. Dal momento in cui guardo il pc alla cassa deve passare un minuto. Poi perdo interesse.
  3. Non lasciare che il cliente vaghi. Se sei in giro “a cazzeggiare” non comprerai niente. Se il cliente non è guidato, uscirà a mani vuote. Se non rispondi alle domande, se sei vago, incerto o se dai l’impressione che non ti importi, hai perso un cliente.
  4. Non è solo questione di prezzo. Se online risparmio 40€ allora tu negoziante devi dare qualcosa in più, rendere il processo che porta all’acquisto più semplice, sicuro, piacevole.
  5. Qui e ora. E’ vero che ormai le consegne avvengono in 24 ore, ma in negozio è ora. Approfitta di questo vantaggio. Fà che il cliente desideri arrivare a casa e fare il suo agognato “unboxing”

 

Questi sono solo 5 suggerimenti, sono sicuro che il lettore ne avrà altri.
In ogni caso, aspetto con ansia il mio nuovo PC.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...