Architetto o Schiavo?

In tutta la mia vita ho conosciuto solo due architetti, uno lavorava, l’altro faceva lo schiavo.
Avete presente quando nei meravigliosi anni 70 l’architetto era una figura riverita, importante, altolocata? Come l’avvocato, il medico, il cardinale (no il cardinale vince ancora).

A quanto pare la categoria in esame oggi, gli architetti, non se la passano bene.
A parte chi era architetto negli anni 70, ovviamente, quelli stanno da Dio.

Vi racconto la storia vera di R.

Lui era (almeno anni fa quando lo conobbi), un architetto giovane, molto bravo – per quanto ne capisca – laurea con il massimo dei voti bla bla bla.
Dopo i primi 5 stage trova lavoro, con partita iva, presso lo studio del dott.ing.arch. G.
Un bel colpo di culo, no?

Non vi sto neanche a spiegare quanto era gravoso il carico di lavoro, sono sicuro che conoscete almeno una persona nelle sue stesse condizioni. Partita IVA, niente ferie, feste, malattia, si arriva a 1000€ al mese (lordi ovviamente) dopo molti sacrifici. il tutto a 32 anni.
Vai al nord, ti diranno. Dubito, la situazione non cambia molto.
R. poverino doveva sopportare un’ultima cosa.
Il dott.ing.arch. G era un incapace da manuale.
Come lo so?

Per vie traverse – che non sto a spiegarvi – mi arriva un suo progetto. Ero schiavetto anche io, uno stage dei tanti, e dovevo portare quei mega rotoloni in un ufficio comunale. So che pensate alla meravigliosa evoluzione tecnologica della pubblica amministrazione, ma risparmiatevela. Lo sappiamo.

Comunque, vado al comune, ufficio x. Parlo con il dott.arch x del comune che trova infiniti errori nei rotoloni.
Torno in ufficio, chiamo  G e dico (timidamente) degli errori.
G sguinzaglia il povero R, che impiega il suo sabato, domenica e lunedì per fare daccapo il progetto, secondo disposizioni di legge.

Poi? Beh, tante altre cose. il povero R doveva fare tutto. Una volta l’ho visto portare il caffè al suo capo che era ad una importante riunione al comune (no, non è vero. Cazzeggiavano anche al comune).

Una volta ha fatto anche delle slide in power point per un amico del dott.ing.arch G

Dopo due mesi scappo dallo stage e non lo rivedo più.

Non credete ad una sola parola, vero?

E se una storia simile la racconta un giornale più altolocato?

Leggete e divertitevi

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...